Cooper e Pgs non si fanno male, finisce 1-1 il big match del Gir A dell'Over 40

 

Nemos Cooper: Angioni, Ambus, , F. Cambarau, S. Cambarau, C. Fadda, A. Fadda, Farci, Girau, Mattana, Vargiu, Lecca, Cattaneo, Collu, Maccario, Nocera, Lecca. All: Foddis

Pgs S. Elia 90: Feola, Laconi, Brignone, Masala, Piano, Dessi, Abis, Saba, Lugas, Marini, Maccio, Prefumo, Piras, Piga, Sanna, Carta, Medda. All: Meloni

Reti: 12’ Piano, 44’ Lecca

Arbitro: Cossu

Finisce in parità lo scontro al vertice tra la Nemos Cooper e la formazione del Pgs S. Elia 90. La formazione guidata dal tecnico Meloni deve fare a meno di pedine importanti quali Leoni e di alcuni giocatori a mezzo servizio come Medda. Gli ospiti iniziano all’attacco e dopo solo un minuto tentano la via della rete con Macciò: l’attaccante tenta di sorprendere Angioni con un velenoso pallonetto dalla distanza. La reazione ospite è affidata a Vargiu, ma il suo diagonale si spegne di poco alla sinistra di Feola. Il sostanziale equilibrio viene spezzato dalla rete del Pgs S. Elia 90: Piano direttamente da calcio d’angolo fa partire una parabola che inganna l’estremo difensore. Al 16’ i padroni di casa protestano per un atterramento in area di Fadda, ma il direttore di gara lascia correre. La prima frazione si conclude con la Cooper Band in avanti ma il tiro di Cambarau non inquadra la porta. La seconda frazione inizia così come si è chiusa la prima: Cambarau coglie la traversa dopo una breve respinta di Feola. Passano pochi minuti e lo stesso Feola si supera in una doppia parata ancora su Cambarau. Gli sforzi profusi dalla Cooper Band vengono premiati a metà della seconda frazione: la punizione di Lecca subisce una leggera deviazione e si insacca alle spalle di Feola che perde di fatto una imbattibilità che durava da sei giornate. Nei minuti finali la formazione della Pgs potrebbe fare bottino pieno: Piras, servito da Piano, potrebbe siglare la rete della vittoria, ma manda al lato.